Museo di Antropologia Criminale Cesare Lombroso

Il Museo di Antropologia criminale espone le collezioni raccolte prevalentemente per gli studi di Cesare Lombroso nella seconda metà dell’Ottocento e i primi del Novecento, composte da preparati anatomici, disegni, fotografie, corpi di reato, produzioni artigianali e artistiche, anche di pregio, realizzate da internati nei manicomi e nelle carceri.

 

MODALITA’ DI ACCESSO

Ingresso contingentato, senza prenotazione. Accreditamento e misurazione della temperatura (ingresso consentito con T inferiore a 37,5°C). Obbligo di indossare la mascherina (fornita dal museo) e di mantenere la distanza di 1 metro. Percorso indicato da segnaletica. Erogatori di gel igienizzante presenti lungo il percoso. 

FOTOGRAFIE IN LIBERA USCITA

VIDEO AMBASSADOR