Ritratto di un uomo in piedi a figura intera su fondo neutro in uno studio fotografico.

Fotografo non identificato, stampa all’albumina formato carte de visite, Album dei Delinquenti N2.

L’uomo indossa un completo a righe (pantaloni e panciotto) e una giacca; ha una mano in tasca e tiene un ombrello con l’altra mano appoggiata allo schienale di una sedia. Sulla stessa sedia c’è un cappello a tuba. Si tratta del brigante siciliano Paolino Di Carlo da Monte Maggiore (Belsito, PA), afferente alla banda Leone e trovato ucciso nel novembre del 1875.

La fotografia è inserita su una pagina dell’Album dei Delinquenti N.2, il secondo di due album realizzati molto probabilmente dallo stesso Lombroso incollando fotografie, disegni a matita, acquarelli, incisioni e ritagli di giornali raffiguranti briganti, delinquenti italiani e stranieri, pazienti ricoverati in strutture manicomiali, crani e altri resti umani.

 

“Progetto promosso e sostenuto dalla Direzione Generale Creatività contemporanea del Ministero della Cultura”